Cassius
Community

Esercizio | pag. 22 n. 27 →

Grammatica Picta 2

Pagina numero: 22

Esercizio numero: 27

1. Ti vogliamo molto bene, e confidiamo anche di essere amati da te nel modo in cui vogliamo.
2. Cesare non ignorava quanto grandi svantaggi erano soliti sorgere dalle discordie tra gli alleati.
3. Quelli, poiché non osavano aggredire Alcibiade con la spada, durante la notte ammassarono della legna attorno alla capanna nella quale egli riposava, e la incendiarono.
4. In che modo posso non desiderare di scoprire la verità, dal momento che mi rallegro se ho scoperto qualcosa di simile alla verità?
5. Dunque credete che costoro abbiano dimenticato in che modo costui sia stato solito frustare con le verghe la plebe Romana?
6. I barbari, confidando nella conformazione naturale del luogo, dal momento che non osavano far scendere poco a poco le truppe dalla cima del colle, restarono nel campo di battaglia.
7. I giovani aristocratici che erano soliti accompagnare il re erano venuti meno, tranne Filippo.
8. Voi diffidate delle vostre sorti, costui solo, a maggior ragione, confida nelle proprie.
9. Tubulo partì per l’esilio immediatamente, né osò controbattere.
10. Sappiamo che Socrate rifiutava ogni discussione in merito alla natura delle cose, e che era solito fare domande soltanto in merito alla vita e ai costumi.

Pag. 22 n. 27

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Grammatica Picta 2