Cassius
Community

Esercizio | pag. 11 n. 15 →

Mirum Iter 2

Pagina numero: 11

Esercizio numero: 15

1. Un Gallo, davanti alla porta della città, cadde morto a causa della puntura di uno scorpione.
2. Nell’amicizia si accende una quantità di affetto davvero straordinaria.
3. O non è (mai) esistito alcun uomo saggio, o, se qualcuno è esistito, è stato Catone.
4. Gli accusatori giunsero a questo processo non senza qualche speranza ed aspettativa.
5. Nessuno si volge volentieri al passato, se non colui dal quale tutte le cose sono state fatte secondo la propria coscienza.
6. Specialmente Romolo, senza alcun dubbio, dotò di basi la nostra potenza e portò in alto il nome del popolo Romano.
7. È lecito parlare in maniera concisa di Scauro e di Rutilio, dei quali né l’uno, né l’altro ebbe la fama di grande oratore, e ciascuno dei due partecipò a molti processi.
8. La legge agraria veniva fortemente sostenuta dal tribuno della plebe Flavio, su istigazione di Pompeo; ed infatti essa non aveva nulla di “popolare”, se non l’uomo che la sosteneva.
9. Io ti invito a restare, col sostegno del popolo Romano, del tuo parere, e a non temere eccessivamente la violenza o le minacce di nessuno.
10. All’inizio dell’anno, il console C. Fabio ritenne che i senatori ricoprissero quell’incarico, prima che spuntasse qualche tribuno come sostenitore della legge agraria.

Pag. 11 n. 15

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Mirum Iter 2