Cassius
Community

Versione | pag. 142 n. 225 → Gli inizi della carriera politica di Temistocle

Mirum Iter 2

Pagina numero: 142

Versione numero: 225

Gli inizi della carriera politica di Temistocle

Il padre di Temistocle, Neocle, fu di stirpe nobile. Egli prese (presente storico) in moglie una cittadina Acarnana, dalla quale nacque Temistocle. Costui, poiché era poco apprezzato dai genitori, sia perché viveva in maniera piuttosto dissoluta, sia perché trascurava il patrimonio familiare, fu diseredato dal padre. Ma questo affronto non lo abbatté, anzi, lo spronò. Infatti, dopo aver giudicato che esso (→ l’affronto) non poteva essere cancellato senza il massimo impegno, egli (→ Temistocle) dedicò tutto sé stesso alla carriera politica, mettendosi al servizio, piuttosto diligentemente, degli amici e della gloria. Era molto presente nei processi privati, spesso entrava nell’assemblea del popolo; nessuna questione importante veniva trattata senza di lui; egli individuava rapidamente le cose che occorrevano, e, col medesimo discorso, le illustrava con chiarezza. E non era meno versato nell’esecuzione che nell’ideazione delle imprese, poiché, come dice Tucidide, da una parte egli giudicava perfettamente in merito alle circostanze presenti, e dall’altra faceva previsioni in maniera astutissima riguardo alle circostanze future. Perciò accadde che in breve tempo (→ Temistocle) diventò famoso. Poi il primo passo fu di entrare in politica durante la guerra di Corcira, per condurre la quale venne nominato pretore dal popolo.

Versione tratta da: Cornelio Nepote
Pag. 142 n. 225

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Mirum Iter 2