Cassius
Community

Versione | pag. 32 n. 181 → A Roma la qualità della vita è pessima

Mirum Iter 2

Pagina numero: 32

Versione numero: 181

A Roma la qualità della vita è pessima

Nessun luogo è sciagurato e insalubre come la nostra Roma, dove viviamo con la paura degli incendi, della continua caduta dei tetti, e con gli innumerevoli rischi di una città spietata. A Roma molti di noi, malati, vanno incontro alla morte per via dell’insonnia. Infatti quali case in affitto lasciano entrare il sonno? A Roma dormono solo i cittadini ricchi. Di qui una grandissima causa di malattia: i passaggi dei carri e delle carrozze attraverso gli stretti vicoli tolgono il sonno anche alle foche. Per le strade ci ostacola la marea di gente che ci precede, e la marea che ci incalza ci preme ai reni, e le gambe sono ricoperte di fango. Ora considera gli altri differenti pericoli della notte: da sopra i tetti una tegola colpisce la testa, spesso dalle finestre cadono vasi spaccati e rotti, e, con il loro peso, essi ammaccano e spaccano il selciato. Vieni considerato inetto e imprudente se vai ad una cena ma prima non hai fatto testamento. Sei fortunato se le finestre si saranno accontentate di rovesciare il contenuto dei vasi da notte.

Versione tratta da: Giovenale
Pag. 32 n. 181

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Mirum Iter 2