Cassius
Community

Versione | pag. 12 n. 173 → Abitudini di vita degli Unni

Mirum Iter 2

Pagina numero: 12

Versione numero: 173

Abitudini di vita degli Unni

Gli Unni, quanto allo stile di vita, sono rozzi, e non sentono il bisogno né del fuoco, né dei cibi conditi, bensì si nutrono delle radici delle erbe di campo e della carne semicruda di un qualsiasi animale. Dicono che, presso gli Unni, nessuno ara né tocca mai un aratro. Non vengono mai protetti da alcun edificio, e tutti vagano senza dimore fisse, e senza legge alcuna, né alcun alloggio stabile, sempre somiglianti a profughi, con i carri nei quali abitano. Nelle tregue delle guerre, come tutti i barbari, sono molto infidi, volubili verso ogni soffio di una nuova prospettiva, sacrificando ogni cosa alla furia distruttiva. Alla maniera degli animali privi di ragione, (→ Gli Unni ) ignorano del tutto cosa sia lecito e cosa illecito, né sono trattenuti dal rispetto di alcuna religione, ardono invece di un immenso desiderio di oro, e sono a tal punto incostanti e collerici, che senza alcuna ragione, nel medesimo giorno, tradiscono gli alleati e allo stesso modo si riappacificano con essi. (→ Gli Unni) sono eccellenti cavalieri, e spesso sferrano un attacco affinché nessuno degli altri popoli si stanzi.

Versione tratta da: Ammiano Marcellino
Pag. 12 n. 173

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Mirum Iter 2