Cassius
Community

Esercizio | pag. 174 n. 6 →

Mirum Iter 2

Pagina numero: 174

Esercizio numero: 6

1. Prop. completiva retta da verbum timendi. I fratelli Gracchi avevano paura di aver sbagliato qualcosa.
2. Prop. completiva volitiva. Ti esorto a restare del tuo parere e a non temere le minacce di nessuno.
3. Prop. completiva dichiarativa. In Cesare c’è un’indole clemente e mite: si aggiunge il fatto che è mirabilmente deliziato dalle menti eccellenti.
4. Prop. completiva retta da verbum recusandi. Gli Etruschi raggiungono le porte e a stento si trattengono dall’attaccare l’accampamento.
5. Prep. completiva retta da verbum dubitandi. Né tutti gli altri dubitavano che quello non fosse stato intenzionato a nascondere la prova della congiura.
6. Prop. completiva retta da verbum impediendi. Neppure dalla condanna sulla base di una legge del tutto ingiusta Lenio fu distolto dall’onorare la legge e il dovere dell’ospitalità e dell’amicizia nei miei confronti.
7. Prop. completiva retta da verbum impediendi. Non posso trattenermi dal mostrare un esempio dell’antichità, dal quale si possa capire che anche presso il popolo ci fu il costume di praticare la cultura.
8. Prop. completiva dichiarativa. Mi dovevo dolere di questo, ma (mi dovevo dolere) molto più di un’altra cosa, e cioè che degli uomini fidati abbracciavano così il mio avversario, lo tenevano per mano così, lo sostenevano così, lo baciavano così in mia presenza.

Pag. 174 n. 6

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Mirum Iter 2