Cassius
Community

Esercizio | pag. 110 n. 7 a →

Verba Manent 2

Pagina numero: 110

Esercizio numero: 7 a

1. È difficile conoscere sé stessi.
2. Commettere errori è umano.
3. Catilina tendeva agguati ai consoli, preparava incendi, faceva assediare i luoghi strategici.
4. Il Senato e il popolo Romano ricevere un’offesa tanto grande!
5. Per molte persone tacere è più utile che parlare.
6. Questo non è vivere.
7. I soldati razziavano i campi di giorno e di notte, prendevano d’assalto le fattorie, facevano bottino di bestiame e di beni.
8. L’amore per il lusso e l’avidità invasero i giovani: arraffavano ogni cosa, dissipavano i beni propri e bramavano i beni altrui.
9. Per voi, vivere significa giocare.
10. Molti cittadini, sconvolti dall’inaudito tumulto, si agitavano e si nascondevano, in pochi afferravano le armi.
11. Catilina predisponeva uomini armati per l’Italia, in luoghi appropriati, e portava il denaro a Manlio, a Fiesole.
12. Che spettacolo funesto, bandire dalla patria il suo salvatore, far restare i suoi distruttori!
13. Metello allo stesso tempo pregava i soldati di non perdersi d’animo, e di non permettere che venissero sconfitti dai nemici.
14. Nel frattempo Giugurta predisponeva tutte le cose con grande sollecitudine, agiva in fretta, radunava l’esercito.
15. Catilina combatteva in prima linea insieme ai soldati armati alla leggera, spesso feriva i nemici, correva in aiuto ai soldati in difficoltà, faceva venire soldati illesi al posto di quelli feriti, provvedeva a tutte le cose.

Pag. 110 n. 7 a

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Verba Manent 2