Cassius
Community

Esercizio | pag. 143 n. 10 b →

Verba Manent 2

Pagina numero: 143

Esercizio numero: 10 b

1. Cabria l’Ateniese compì numerose gesta degne di memoria.
2. Tutte queste cose presso i Greci sono considerate sia piacevoli che degne di lode.
3. Colui che obbedisce con umiltà, è degno di comandare di quando in quando.
4. Ciò non mi sembra in nessun modo degno del mio zelo e del mio impegno.
5. La virtù è meritevole di imitazione, non di invidia.
6. Io ritengo che voi non siate degni di dirigere i reparti nel mio esercito.
7. È meritevole di qualunque castigo colui che è dannoso di proposito.
8. Egli non era (soltanto) immeritevole di stima, ma meritevole della maledizione e dell’esecrazione dell’intero genere umano.
9. Quelli che accusavano non erano forse degni di ottenere soddisfazione?
10. Scipione, dopo che ebbe affermato che non avrebbe fatto nulla di indegno né delle istituzioni del popolo Romano né dei propri costumi, una volta congedati gli ambasciatori, preparava la guerra.

Pag. 143 n. 10 b

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Verba Manent 2