Cassius
Community

Versione | pag. 157 n. 3 → Attività letteraria di Catone il Censore

Verba Manent 2

Pagina numero: 157

Versione numero: 3

Attività letteraria di Catone il Censore

Catone fu di eccezionale operosità in tutti i campi. Infatti fu sia un abile coltivatore sia un esperto giureconsulto, sia un grande condottiero sia un oratore provetto, sia assai appassionato di letteratura. Benché avesse intrapreso gli studi letterari da anziano, fece tuttavia un così grande progresso, che non si può trovare facilmente una cosa che gli era sconosciuta, né in merito alle cose Greche, né a quelle Italiche. Sin dalla giovinezza (→ Catone il Censore) compose discorsi. Da anziano decise di scrivere opere storiche. Di esse ci sono sette libri. Il primo contiene le imprese dei re del popolo Romano; il secondo ed il terzo riguardano le origini delle città italiche; sembra che per questo motivo egli (→ Catone il Censore) abbia intitolato “Origini” tutti i libri. Nel quarto libro, poi, si trova la prima guerra Punica, nel quinto la seconda. E tutti questi avvenimenti si trovano esposti per sommi capi. Ed in modo analogo egli trattò le rimanenti guerre fino alla pretura di Servio Galba, che derubò i Lusitani; e non chiamò per nome i generali di queste guerre, ma riportò i fatti senza nomi. Nei medesimi libri, (→ Catone il Censore) descrisse le cose che accadevano, o che sembravano meritevoli di ammirazione, in Italia e in Spagna.

Versione tratta da: Cornelio Nepote
Pag. 157 n. 3

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Verba Manent 2