Cassius
Community

Esercizio | pag. 140 n. 7 →

Mirum Iter 2

Pagina numero: 140

Esercizio numero: 7

1. Antonio ricercava guarnigioni per rovesciare lo Stato, Bruto per salvarlo.
2. Molti individui si radunarono anche per il desiderio di vedere la nuova città, insieme ai figli e alle mogli.
3. Vercingetorige ordinava che, all’alba, si radunassero presso di lui ai capi delle popolazioni che aveva scelto al fine di definire il piano a proprio vantaggio.
4. Nel frattempo Cesare lasciò (presente storico) il questore M. Antonio con quindici coorti nel territorio dei Bellovaci, affinché ai Belgi non si desse alcuna possibilità di prendere ancora nuove decisioni.
5. Gli Edui chiedono a Vercingetorige di recarsi da loro e di rivelare i piani della guerra da combattere; ottenuta la cosa, si adoperano perché il comando generale venga affidato proprio a loro.
6. Così due eserciti di due città seguirono Tarquinio per recuperare il regno e punire con la guerra i Romani.
7. Ma quando il console M. Tullio Cicerone si sedé, Catilina, così come era preparato a dissimulare tutte le cose, con volto umile e con voce supplichevole, cominciò a chiedere ai senatori di non credere nulla su di lui in maniera avventata.
8. Il luogotenente Caninio partì (presente storico) per inseguirli con due legioni, al fine di evitare che, per via del danno o del timore della provincia, si ricevesse un grave disonore a causa delle ruberìe di alcuni criminali.

Pag. 140 n. 7

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Mirum Iter 2