Cassius
Community

Ut aedificium idem destruit facillime qui construxit, sic hominem eadem natura, quae conglutinavit, dissolvit. Tuas litteras exspecto …

Il Tantucci Plus 1

Pagina numero: 393

Esercizio numero: 25

1. Così come il medesimo uomo che l’ha costruito distrugge molto facilmente un edificio, alla stessa maniera quella medesima Natura che ha messo insieme l’essere umano, lo dissolve.
2. Attendo una tua missiva, e ti chiedo di scrivermela senza esitazione.
3. Una volta che i Liguri furono stati pacificati, Emilio condusse l’esercito nel territorio Gallico, e realizzò una strada da Piacenza a Rimini, per riunirla con la via Flaminia.
4. Quel famoso Pisistrato non solamente fu utile ai suoi concittadini, ma brillò a tal punto in fatto di eloquenza, da eccellere nella letteratura e nella filosofia.
5. Alessandro Magno, una volta presa, tra il bottino di Dario, il re dei Persiani, una scatola di unguenti che, per via dell’oro e delle gemme e delle perle, era preziosa, disse: che venga destinata alla custodia dei libri di Omero, affinché un’opera preziosa della mente umana sia conservata da un manufatto sontuoso!
6. Il re, appena si accorse che un nemico metteva le mani sul suo corpo, richiamò l’animo che lo stava abbandonando, e, alzata la spada, con essa trapassò il fianco scoperto di quello.
7. Un generale con crede mai alla pace al punto da non prepararsi alla guerra.
8. Pompeo aveva ordinato ai suoi di sostenere l’assalto di Cesare e di non spostarsi dalla posizione.
9. È una cosa giusta che il tuo schiavo ti serva a tua discrezione.
10. Filodemo, visto che, tra i suoi, era uno dei più ricchi (lett: “visto che era ricco tra i primi tra i suoi”), allestisce il convito in maniera sontuosa ed elegante.

Pag. 393 n. 25

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Il Tantucci Plus 1