Cassius
Community

Esercizio | pag. 312 n. 1 →

LL - Seconda Edizione

Pagina numero: 312

Esercizio numero: 1

1. PC. I soldati incendiarono la città conquistata.
2. PC. Il padrone porse la mano destra all’ospite che arrivava.
3. AA. I Galli, poiché nessun cittadino opponeva resistenza, entrarono nella città.
4. AA. I nemici, una volta saccheggiata la regione, ritornarono nel loro territorio.
5. PC. La Sicilia e la Sardegna perdute tormentavano Amilcare.
6. AA. Annibale, superato l’Aniene, pose l’accampamento nei pressi di Roma.
7. PC. Alessandro consegnò a Perdicca l’anello tolto dal dito.
8. PC. Gli ambasciatori che erano stati inviati a Pirro, furono ricevuti da lui (ab eo) con deferenza.
9. AA. Cesare, radunato il Senato, ricordò i torti dei nemici.
10. PC. Dagli abitanti di Chiusi arrivano degli ambasciatori che chiedono aiuto contro i Galli.
11. AA. Sotto il regno di Serse, Temistocle, di nascosto, si era allontanato dalla Grecia e si era ritirato in Asia.
12. PC. Da quella lettera mandata da te che Attico mi lesse, seppi che cosa facevi.
13. AA. Mentre Scipione era in esilio a Literno, alcuni briganti si recarono lì per riverire colui che aveva sconfitto Annibale.
14. PC. Alessandro, il re dell’Epiro, desiderando vendicare la morte del padre Pirro, saccheggia il territorio della Macedonia.

Pag. 312 n. 1

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di LL - Seconda Edizione