Cassius
Community

Versione | pag. 100 n. 27 → Ulisse e Polifemo

Grammatica Picta 1

Pagina numero: 100

Versione numero: 27

Ulisse e Polifemo

La storia di Ulisse viene narrata da Omero nell’Odissea. Dopo la guerra di Troia, Ulisse navigava alla volta di Itaca, la sua patria; un giorno giungeva insieme ai compagni nell’isola di Polifemo, il figlio del dio Nettuno. La creatura portentosa – infatti Polifemo aveva un solo occhio – viveva insieme alle capre in una grande caverna; durante il giorno le capre venivano portate al pascolo da Polifemo, durante la notte, invece, venivano ricondotte nella caverna: a quel punto l’accesso della caverna veniva coperto con un’enorme pietra. Mentre i Greci esploravano la caverna, all’improvviso sopraggiungeva Polifemo, e li imprigionava. Ogni giorno ne divorava alcuni, ma Ulisse non tollera a lungo lo spaventoso spettacolo. Perciò, con un tranello, egli fa ubriacare Polifemo con del vino, e, mentre la creatura prodigiosa è sopraffatta dal vino e dal sonno, brucia l’occhio di Polifemo con un tronco infuocato. Polifemo geme fortemente e grida, e alla fine sposta la pietra della caverna: così Ulisse va via dalla caverna insieme agli amici.

Pag. 100 n. 27

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Grammatica Picta 1