Cassius
Community

ALIAS - pag. 338 n. 194 → La vecchiaia di Timoleonte

ALIAS

Pagina numero: 338

Versione numero: 194

La vecchiaia di Timoleonte

Timoleonte, ormai vecchio, perse la vista degli occhi senza una malattia. Sopportò questa sventura con animo sereno, e non proferì lamentele, e neppure si allontanò dalle attività private e pubbliche. Egli si recava al teatro nel quale il popolo teneva l’assemblea, trasportato in un carro, a causa della salute compromessa. E i cittadini non attribuivano questa cosa all’arroganza, perché egli non si era mai dimostrato vanaglorioso. Egli, anzi, quando ascoltava le sue lodi, dichiarava: Io rendo grazie agli dèi, perché, senza la volontà degli dèi, gli esseri umani non compiono nulla.

Pag. 338 n. 194

→ Timoleon, iam senex, oculorum lumina sine morbo amisit. Hanc calamitatem …

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di latino tradotte dal libro:
ALIAS