Cassius
Community

Timebam ne eveniret quae acciderunt. Scies plura mala contingere nobis quam …

Il Tantucci Plus 1

Pagina numero: 391

Esercizio numero: 22

1. Temevo che accadessero le cose che accaddero.
2. Saprai che ci toccano più sventure di quelle che ci sono capitate.
3. Ciò che in tempo di pace si chiamava “sorte” oppure “natura”, allora, in tempo di guerra, veniva chiamato “fato” oppure “collera degli dèi”.
4. Avvennero le cose che avevo preannunciato che sarebbero avvenute.
5. Se la gloria arriva in seguito alle sventure, io non ho fretta.
6. Anche questa cosa è propria del destino, imparare fino in fondo la legge del destino.

Pag. 391 n. 22

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Il Tantucci Plus 1