Cassius
Community

Versione | pag. 130 n. 7 → Il poeta Tibullo

Tu Quoque

Pagina numero: 130

Versione numero: 7

Il poeta Tibullo

Tibullo, famoso poeta Romano, amava trascorrere sereno la vita nei suoi poderi: evitava gli affari, il Foro e l’esercito. Le fresche brezze dei campi lo rinfrancavano, così come il silenzio dei prati e delle foreste; i torrenti ridenti allietavano il poeta. Tibullo nei suoi libri celebrava le gioie della vita di campagna, e agli agricoltori diceva così: O buoni agricoltori, venerate in maniera devota le dee e gli dèi dei campi e dei boschi; essi approveranno le vostre vittime, proteggeranno i campi e le mandrie, allontaneranno le malattie, aiuteranno le vostre famiglie; voi vivrete felici nei vostri villaggi, senza preoccupazioni.

Pag. 130 n. 7

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Tu Quoque

Il nostro sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Questa operazione non può avvenire se non col tuo consenso, perciò è necessario che tu impieghi qualche attimo del tuo tempo per prendere visione della nostra Cookie Policy e dirci se ne accetti le condizioni. → Leggi la Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi