Cassius
Community

Tu Quoque - pag. 353 n. 10 → Spietata uccisione di Tiberio Gracco

Tu Quoque

Pagina numero: 353

Versione numero: 10

Spietata uccisione di Tiberio Gracco

Tiberio e Caio Gracco furono i figli di Cornelia, un’onoratissima matrona. Tiberio era il maggiore, ed il popolo lo apprezzava al punto che a lui vennero affidati i massimi incarichi dello Stato. A quei tempi c’erano continue lotte civili tra gli aristocratici e i plebei. Tiberio, affinché fosse posta fine a queste lotte, propose che dal senato fosse concessa la cittadinanza Romana a tutti gli Italici, e che nuovi coloni fossero inviati nelle province. Nel frattempo giunse il giorno delle elezioni. Gli amici di Tiberio lo consigliarono di non uscire da casa. Ma quello, più temerario che avveduto, non tenne in considerazione questi consigli. Gli avversari di lui piombarono su di lui con i pugnali, e lo uccisero. La loro avversione fu così grande che il cadavere di Tiberio venne gettato nel Tevere.

Pag. 353 n. 10

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di latino tradotte dal libro:
Tu Quoque