Cassius
Community

LL - Seconda Edizione - pag. 237 n. 9 → Teseo e Piritoo

LL - Seconda Edizione

Pagina numero: 237

Versione numero: 9

Teseo e Piritoo

Teseo, il figlio di Egeo, insieme al compagno Piritoo, figlio di Issione, si espose al pericolo della collera degli dei: egli rapì Elena, la figlia di Tindaro e di Leda, la quale immolava un sacrificio in onore di Diana, dal santuario della dea, e la condusse ad Afidna, un villaggio della regione dell’Attica. Giove osservò il gesto temerario dei compagni, e, a scopo di punizione, durante il sonno ordinò loro che chiedessero a Plutone Proserpina come sposa per Piritoo. Quegli eroi, attraverso l’isola Tenaria, discesero negli Inferi, ed esposero a Plutone la ragione del loro viaggio; a quel punto, per ordine del re degli Inferi, vennero atterrati dalle Furie e straziati per lungo tempo. Poiché Ercole si recò negli Inferi, quelli supplicarono la sua intercessione. Ercole ottenne da Plutone misericordia, e li condusse illesi fuori dagli Inferi. Successivamente Castore e Polluce, fratelli di Elena, rapirono Etra, la madre di Teseo, e Fisadia, la sorella di Piritoo, e le diedero in schiavitù alla sorella (cioè: “ad Elena”).

Versione tratta da: Igino

Pag. 237 n. 9

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di latino tradotte dal libro:
LL - Seconda Edizione