Cassius
Community

Esercizio | pag. 231 n. 16 →

Il Tantucci Plus 2

Pagina numero: 231

Esercizio numero: 16

Era il tempo in cui per gli affannati mortali incomincia il primo sonno, e si diffonde, estremamente gradito, per dono degli dèi. Ecco che, nei sogni, mi sembrò che Ettore, tristissimo, si presentasse davanti ai miei occhi, e che versasse lacrime abbondanti, come un tempo, trascinato dalla biga e nero di polvere insanguinata, e con i piedi gonfi, trapassati da cinghie (lett.: “trapassato per i piedi gonfi per mezzo di cinghie”).

Pag. 231 n. 16

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Il Tantucci Plus 2

Il nostro sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Questa operazione non può avvenire se non col tuo consenso, perciò è necessario che tu impieghi qualche attimo del tuo tempo per prendere visione della nostra Cookie Policy e dirci se ne accetti le condizioni. → Leggi la Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi