Cassius
Community

Tu Quoque - pag. 311 n. 5 → Mario contro i Cimbri e i Teutoni

Tu Quoque

Pagina numero: 311

Versione numero: 5

Mario contro i Cimbri e i Teutoni

Al tempo in cui dai Romani veniva combattuta la guerra contro i Numidi, in Africa, i Cimbri e i Teutoni, due popoli molto bellicosi della Germania, lasciarono il proprio territorio e suscitarono uno straordinario terrore a Roma. Subito, infatti, discesero in Gallia e in Italia, e riportarono cinque vittorie contro gli eserciti Romani. Alla fine dal senato venne inviato contro di loro Caio Mario con due eserciti. Nell’anno centodue avanti Cristo, Mario combatté in maniera molto aspra per due giorni contro i Teutoni, nella Gallia: vennero uccisi o fatti prigionieri duecentoventimila nemici. Contro i Cimbri, che erano calati nella nostra penisola attraverso le Alpi, il medesimo Mario ingaggiò un’acerrima battaglia nell’anno seicentocinquadue dalla fondazione di Roma: in un solo giorno vennero sconfitti centoquarantamila nemici e sessantamila vennero catturati. Per via di una vittoria tanto grande, Mario fu designato dal senato “terzo fondatore di Roma”.

Pag. 311 n. 5

→ Tempore quo a Romanis bellum contra Numidas in Africa gerebatur …

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di latino tradotte dal libro:
Tu Quoque