Cassius
Community

Esercizio | pag. 285 n. 16 →

Lingua e Cultura Latina 1 Edizione Gialla

Pagina numero: 285

Esercizio numero: 16

1. La speranza è l’estremo conforto delle circostanze avverse.
2. Lo Stato avrà un cittadino senza onta.
3. Il fondamento della giustizia è la lealtà.
4. Il ricordo è scrigno e custode di tutti gli eventi.
5. Nelle circostanze favorevoli è eccessiva la dimenticanza (ossia: “ci si dimentica troppo facilmente”) della fragilità umana.
6. Questo giorno o stabilizzerà l’impero, o metterà fine ad esso.
7. Il sole piega la (sua) traiettoria ora a settentrione, ora a meridione, e causa le estati e gli inverni.
8. Passano di certo le ore, e i giorni, e i mesi e gli anni, e il tempo passato non ritorna mai.
9. Un bell’aspetto è una tacita raccomandazione.
10. È una cosa grave venir meno alla parola data.
11. Nelle avversità è facile disdegnare la vita.
12. È sacrilego fare danno alla patria.
13. Decisi di narrare le imprese del popolo Romano.
14. Quell’anno, insieme a M. Cornelio Cetego, fu edile Publio Cornelio Scipione, il quale, in seguito, ebbe il soprannome di “Africano”.

Pag. 285 n. 16

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Lingua e Cultura Latina 1 Edizione Gialla