Cassius
Community

Versione | pag. 84 n. 163 → Dov’è la vera felicità?

Il Nuovo Expedite 2

Pagina numero: 84

Versione numero: 163

Dov’è la vera felicità?

Socrate, poiché gli era stato chiesto se forse non considerasse felice Archelao, figlio del re Perdicca, che allora veniva considerato il più fortunato, rispose: “Non so: mai infatti ho discusso con lui e ignoro se sia un uomo giusto o meno”. “Dici davvero? Ritieni non poterlo sapere altrimenti?”. “Ritengo di poter dire in quest’unico modo se un uomo sia veramente felice”. “Quindi tu nemmeno del grande re dei Persiani puoi dire se sia felice”. “Come posso dirlo, ignorando quanto sia erudito, quanto sia un uomo onesto e giusto?”. “Come? Tu ritieni che la vita felice si trovi in quelle cose”. “Penso assolutamente così, che gli onesti siano felici e i disonesti infelici. Penso infatti che la vera felicità risiede nella virtù non nelle ricchezze”. “Dunque Archelao, l’uomo più ricco e potente di tutti è infelice?”. “Certo se è disonesto”.

Versione tratta da: Cicerone
Pag. 84 n. 163

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Il Nuovo Expedite 2

Il nostro sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Questa operazione non può avvenire se non col tuo consenso, perciò è necessario che tu impieghi qualche attimo del tuo tempo per prendere visione della nostra Cookie Policy e dirci se ne accetti le condizioni. → Leggi la Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi