Cassius
Community

Si vis amari, ama. Faciam quod vultis. Aut prodesse volunt, aut delectare poetae …

Monitor - Lezioni 1

Pagina numero: 374

Esercizio numero: 4

1. Se vuoi essere amato, ama!
2. Farò ciò che voi volete.
3. I poeti o vogliono giovare, oppure vogliono divertire.
4. Credi ciò che preferisci!
5. Gli uomini credono con piacere ciò che vogliono (ossia: “ciò che vogliono credere”).
6. Un animo grande disprezza le cose grandi, e preferisce le cose modeste a quelle esagerate.
7. Se mi ami, e se vuoi essere amato da me, mandami una lettera!
8. Preferivano le cose incerte al posto di quelle certe, la guerra alla pace.
9. Tu forse preferisci sapere qualcosa su me stesso.
10. Volere la medesima cosa e non volere la medesima cosa, quella in fondo è un’amicizia solida.
11. Perché non voglio la pace? Perché è vergognosa, perché è pericolosa, perché non può esserci senza armi!
12. Preferì essere sconfitto piuttosto che non tentare la vittoria.
13. L’ambasciatore non volle leggere ad alta voce la lettera che io gli inviai.
14. Non pensate, o senatori, che degli uomini scellerati per spinta degli dèi, siano spaventati dalle fiaccole ardenti delle Furie.
15. Se vuoi, riporta la mente alla verità.
16. Se volete, curate queste cose con grande cura.
17. Vogliamo essere ricchi non solamente nel nostro interesse, ma anche per i figli, i parenti, gli amici e lo Stato.
18. Ha ciò che vuole, colui che riesce a volere ciò che è sufficiente.
19. Verrà esposto il mio piano; infatti io né voglio venire a mancare allo Stato, né sopravvivere ad esso.
20. O giudici, io (vi) avverto: il mio (metus = meus) consolato è ormai alla scadenza: non mi portate via un successore della mia stessa diligenza (complemento di qualità: “un vicario provvisto della mia stessa diligenza”), non portate via colui al quale io voglio consegnare lo Stato intatto.

Pag. 374 n. 4

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Monitor - Lezioni 1