Cassius
Community

Si fructus oleraque diu servare vultis, haec praecepta Apicii, clari coqui, attente legite. Ut mala et mala granata diu …

Il Nuovo Expedite 1

Pagina numero: 347

Versione numero: 97

Consigli di Apicio per conservare frutta e verdura.

Se desiderate conservare a lungo frutta e verdure, leggete attentamente questi suggerimenti di Apicio, illustre cuoco Romano. Affinché mele e melograni si conservino a lungo, immergi per poco tempo in acqua calda bollente e subito solleva. Per conservare le mele cotogne, cogli mele sane con ramoscelli e foglie, riponine nei recipienti e cospargi con il miele: si conserveranno a lungo. Per conservare a lungo i fichi, le prugne, le pere le ciliegie, cogli tutti i frutti con i loro gambi, in seguito, con molta cura, lavali singolarmente e cospargili con il miele. Per far si che le verdure si conservino a lungo, vengano raccolte non troppo mature e vengano riposte in un recipiente chiuso con la pece. In questo modo saranno conservate a lungo. Invece, per conservare i cetrioli, riponili ad uno ad uno nei recipienti , e chiudili col gesso. Affinchè le pesche si conservino a lungo, scegli pesche intatte e belle ed immergi in salamoia. Il giorno dopo rimuovile, laverai attentamente e le riporrai nel recipiente; in seguito aggiungi sale, aceto e santoreggia. Se non trascurerai alcun consiglio le pesche dureranno a lungo.

Versione tratta da: Apicio

Pag. 347 n. 97

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Il Nuovo Expedite 1