Cassius
Community

Esercizio | pag. 229 n. 14 →

Il Tantucci Plus 2

Pagina numero: 229

Esercizio numero: 14

1. Sanguine pluisse. Al Senato venne riferito che piovve sangue, inoltre che il fiume Atrato si era riempito di sangue e che le statue degli dèi lo avevano trasudato.
2. Gravi morbo affectus est. Durante questo viaggio, Annibale si ammalò di una malattia degli occhi tanto grave, che da quel momento in poi non si avvalse mai più bene dell’occhio destro quanto in precedenza.
3. De caelo … de lacunis. Né possono essere caduti animali dal cielo, né possono essere usciti animali terrestri dagli stagni.
4. Cantare tibiis. Ad Epaminonda venne insegnato da Dionisio a suonare la cetra e a cantare, e da Olimpiodoro a suonare il flauto.
5. Summo loco … pari aetate et gratia … genere dispari. Da Cesare vennero convocati l’Eduo Eporedorige, nato da famiglia altolocata, di enorme prestigio in patria, ed insieme a lui Viridomaro, di pari età e prestigio, ma di origine inferiore.
6. Germanico bello confecto. Portata a termine la guerra contro i Germani, Cesare, per molte ragioni, decise di dover attraversare il Reno.
7. Memoria teneo. Ricordo a memoria che L. Filippo dichiarò spesso queste cose in Senato; ed io trovavo che non fosse il caso che colui che controllava quel regno in questo periodo fosse di famiglia reale, né di temperamento regale.
8. Omnibus cruciatibus affectus. Una volta indetta l’assemblea di guerra, colui che, tra i giovani (ex puberibus) dei Galli, vi arriva per ultimo, sottoposto a ogni tipo di tortura sotto lo sguardo della folla, viene ucciso.
9. Sudore manavit. Ad Anzio delle spighe insanguinate caddero nelle ceste di coloro che mietevano, a Roma una statua di Marte grondò sudore.
10. Curru invectus. Quando sarai in Campidoglio, trasportato sul carro, troverai lo Stato sconvolto.

Pag. 229 n. 14

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Il Tantucci Plus 2