Cassius
Community

Mirum Iter 1 - pag. 295 n. 81 → Le prime magistrature di Roma

Mirum Iter 1

Pagina numero: 295

Versione numero: 81

Le prime magistrature di Roma

Romolo scelse l’assemblea degli anziani e, per via dell’anzianità, la chiamò “il Senato”. In seguito, su ordine del Senato, venivano dichiarate le guerre e veniva concordata la pace con i nemici. Dopo che i re erano stati cacciati, venne creato il consolato: i consoli, due al posto di un unico re, guidavano gli eserciti, convocavano le elezioni e proponevano le leggi. Le guardie del corpo dei consoli erano i littori, e avevano i fasci littori, simboli del comando. Nel nono anno dopo che i re erano stati cacciati, a Roma, venne creata una nuova carica e venne chiamata (→ presente storico) dittatura. Contemporaneamente venne nominato un comandante dei cavalieri. A Roma fu dittatore per primo T. Larcio, e fu per primo comandante dei cavalieri S. P. Cassio. Poco dopo, il popolo di Roma fece una ribellione, poiché veniva vessato dal Senato e dai patrizi; allora nominò come propri giudici e difensori i tribuni della plebe, e la nuova magistratura fu chiamata tribunato della plebe.

Pag. 295 n. 81

→ Romulus consilium senum legit et senatum propter senectutem nominavit. Postea senatus …

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di latino tradotte dal libro:
Mirum Iter 1