Cassius
Community

A Romanis Iuppiter deorum hominumque pater et rex …

Tu Quoque

Pagina numero: 182

Esercizio numero: 6

1. Dai Romani Giove fu chiamato padre e re degli dèi e degli uomini.
2. I feroci pirati espugnarono con il ferro e con il fuoco, con grande violenza, la torre sulla costa.
3. I nostri cavalieri ingaggiarono la battaglia con grande energia e difesero le mura della città.
4. L’antico tempio di Giove e Giunone sovrastava la città.
5. Le navi di Cesare ritornarono a Cagliari con grande velocità.
6. I disertori placarono la grande sete con le fredde acque del fiume.
7. Gli stranieri visitano spesso Napoli e le belle isole della Campania.
8. Gli antichi Romani veneravano con grande devozione le piccole statue dei Mani e dei Penati.
9. Il console Cornelio disprezzò il consiglio dei patrizi a suo danno.
10. Il percorso dei consoli toccò il territorio di molti popoli.
11. La fame e la sete indebolirono le forze dei nostri soldati.
12. Le mura di Troia furono costruite dal dio Apollo con grande abilità.
13. Il prossimo mese le truppe di Cesare abbandoneranno il territorio dei Veneti.
14. Dai Penati erano protette le case dei Romani e venivano forniti oracoli ai padri di famiglia.

Pag. 182 n. 6

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Tu Quoque