Cassius
Community

Versione | pag. 186 n. 13 → Esempi di severità degli Spartani e degli Ateniesi

Lectio Levis 1

Pagina numero: 186

Versione numero: 13

Esempi di severità degli Spartani e degli Ateniesi

Quasi tutto il mondo conosce gli esempi di severità romana, e molti popoli li imitano; pertanto, adesso, tacerò delle nostre usanze e in verità riferirò, per sommi capi, di quelle straniere. Gli Spartani vietavano ai loro concittadini, soprattutto ai giovani, la lettura delle opere di Archiloco, poiché giudicavano i giambi di Archiloco poco rispettosi e poco morali: il poeta infatti, alla maniera dei poeti satirici, non solo insulta gli avversari con dure parole, ma talvolta menziona parti oscene del corpo e offende gli animi innocenti. Per la qual cosa condannavano il celebre poeta, vicino ad Omero, mettendo al bando le sue poesie, poiché gli Spartani anteponevano i buoni costumi della patria alla piacevolezza della letteratura e alle arti nobili. Gli Ateniesi, invece, condannarono a morte Timagora, poiché durante una visita aveva onorato il re Dario con l’adulazione, alla maniera della gente dell’Asia; infatti, come correttamente ritenevano, l’onore dell’intera città era stato sottomesso alla dominazione persiana a causa delle lusinghe del solo Timagora.

Versione tratta da: Valerio Massimo
Pag. 186 n. 13

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Lectio Levis 1