Cassius
Community

Esercizio | pag. 243 n. 2 →

Ludus in Tabula 1

Pagina numero: 243

Esercizio numero: 2

TRADUZIONE DELLE FRASI DEL TESTO:
1. Il governo regio si trasformò in arrogante predominio. I Romani cambiarono la consuetudine, ed elessero per sé due governanti.
2. Il patrimonio di famiglia dei cittadini Romani fu accresciuto. Successivamente quella ricchezza generò l’invidia.
3. I cittadini camminano per le vie di Roma insieme ai figli e alle figlie. Vedono molti begli edifici e terme.
4. I Germani combattono una guerra contro gli Elvezi. Gli Elvezi li respingono dal loro territorio.
5. Il comandante vide la pianura tra i monti e lo scosceso dirupo. Fermò le coorti davanti.
6. Ciro nell’Asia, e gli Spartani e gli Ateniesi nella Grecia, assoggettarono città e popolazioni. Il desiderio di una grande potenza e di un vasto impero crebbe negli uomini.

TRASFORMAZIONI:
1. Postquam regium imperium in superbam dominationem se converterat, Romani morem mutaverunt et duo imperatores sibi fecerunt.
2. Postquam civium Romanorum res familiaris aucta erat, ea opulentia invidiam genuit.
3. Dum cives cum filiis et filiabus per vias Romae procedunt, multa pulchra aedificia et thermas vident.
4. Cum Germani bellum in Helvetios gerunt, Helvetii suis finibus eos prohibent.
5. Ubi primum dux planitiem vidit inter montes et rupem asperam, cohortes in fronte constituit.
6. Postquam cupido magnae potentiae et ingentis imperii in hominibus creverat, in Asia Cyrus in Graecia Lacedaemonii et Athenienses urbes atque nationes subegerunt.

TRADUZIONE DEL PERIODO OTTENUTO:
1. Dopo che il governo regio si era trasformato in arrogante predominio, i Romani cambiarono consuetudine, ed elessero per sé due governanti.
2. Dopo che il patrimonio di famiglia dei cittadini Romani era stato accresciuto, quella ricchezza generò l’invidia.
3. I cittadini, mentre camminano per le vie di Roma insieme ai figli e alle figlie, vedono molti begli edifici e terme.
4. Quando i Germani combattono una guerra contro gli Elvezi, gli Elvezi li respingono dal loro territorio.
5. Non appena il comandante vide la pianura tra i monti e lo scosceso dirupo, fermò le coorti davanti.
6. Dopo che negli uomini era cresciuto il desiderio di una grande potenza e di un vasto impero, Ciro nell’Asia, e gli Spartani e gli Ateniesi nella Grecia, assoggettarono città e popolazioni.

Pag. 243 n. 2

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Ludus in Tabula 1