Cassius
Community

Comminus - pag. 82 n. 8.8 → De Germanorum Pacis Condicionibus

Comminus

Pagina numero: 82

Versione numero: 8.8

De Germanorum Pacis Condicionibus

Sulle condizioni di pace dei Germani. Cesare, procurate le vettovaglie e scelti i cavalieri, cominciò a marciare verso quelle località in cui aveva notizia che fossero i Germani. Quando si trovava a una distanza di pochi giorni da costoro, giunsero da parte di questi degli ambasciatori, i quali dissero che i Germani né avevano dichiarato per primi guerra al popolo romano, né d’altra parte potevano ricusare la guerra se attaccati, poiché la consuetudine dei Germani, tramandata dagli antenati, era questa: oppore resistenza contro chiunque muovesse loro guerra. Dissero inoltre che erano venuti controvoglia, poiché erano stati scacciati dalla loro patria. Perciò chiedevano territori nei quali potessero stanziarsi pacificamente e promisero che loro sarebbero stati utili alleati per il popolo romano, qualora i territori fossero stati restituiti.

Versione tratta da: Cesare

Pag. 82 n. 8.8

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di latino tradotte dal libro:
Comminus