Cassius
Community

Mirum Iter 1 - pag. 379 n. 13 →

Mirum Iter 1

Pagina numero: 379

Esercizio numero: 13

1. Quante volte vi ho ringraziato, o Senatori?
2. Che cosa dico, o dove mi trovo? Quale follia confonde la mente, o sventurata Didone? Ti colpiscono ora le empie azioni?
3. Forse i Romani mandarono ad Annibale alcuni ambasciatori per la pace?
4. Che cosa c’è in Antonio all’infuori della dissolutezza, della crudeltà, dell’insolenza e della temerarietà?
5. Il re dell’Asia Priamo non aveva forse sia il figlio Eleno, sia la figlia Cassandra, che prevedevano il futuro?
6. Vengo a Roma, oppure resto qui, oppure fuggo ad Arpino?
7. Che cosa, dunque? Non farai anche adesso la medesima cosa? Metti da parte tutti gli ostacoli, e dedicati alla serenità dello spirito: nessuno giunge ad essa da indaffarato.
8. Ma perché io menziono proprio queste categorie sociali e questi uomini, che le ricchezze personali, lo Stato comune, e infine la libertà, spinsero alla difesa della patria?

Pag. 379 n. 13

→ Quotiens vobis patres conscripti egi gratias? Quid loquor …

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di latino tradotte dal libro:
Mirum Iter 1