Cassius
Community

Esercizio | pag. 377 n. 9 →

Mirum Iter 1

Pagina numero: 377

Esercizio numero: 9

1. Che cosa è bene? La conoscenza delle cose. Che cosa è male? L’ignoranza delle cose.
2. Chi tra gli dèi, o Palinuro, ti strappò a noi, e ti sommerse al centro del mare?
3. Per gli dèi immortali! Dov’è quell’illustre tradizione, e quel valore, degli antenati?
4. Da quale arista muoio!
5. Ma quanto è offensivo Antonio negli editti, quanto rozzo, quanto grossolano!
6. Quale scelleratezza tanto grande e quale tanto grande delitto permisi mai dentro me, o giudici, quando investigai, scoprii, neutralizzai quelle celebri prove della rovina comune? Per me e per i miei familiari, tutti i dolori derivano da quella nota fonte.
7. Quante volte io stesso, o giudici, mi sono sottratto alle armi di P. Clodio e alle sue mani insanguinate!
8. Quando P. Africano morì nella propria casa, chi, in quel momento, non pianse, chi non arse per il dolore?

Pag. 377 n. 9

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Mirum Iter 1