Cassius
Community

LL - Seconda Edizione - pag. 254 n. 10 →

LL - Seconda Edizione

Pagina numero: 254

Esercizio numero: 10

1. Coloro che ascolteranno, crederanno a stento.
2. Sono molte le cose che mi agitano e che mi angustiano.
3. Non si dice mai abbastanza che non si impara mai abbastanza.
4. Curione attracca a quella località che è chiamata Anguillara.
5. Canto le armi e l’uomo che, per primo, giunse fuggiasco in Italia dai lidi di Troia per (volere del) fato.
6. Veniva lasciata una sola via attraverso le terre dei Sequani, attraverso la quale non potevano andare a causa delle gole.
7. Non giunge a cicatrizzazione la ferita sulla quale vengono sperimentate (molte) cure; non rinvigorisce una pianta che viene spesso trapiantata.
8. La Gallia è divisa nel suo complesso in tre parti, delle quali una la abitano i Belgi, un’altra gli Aquitani, la terza quelli che nella loro lingua si chiamano Celti, nella nostra Galli.
9. Nella guerra di Macedonia, che combattemmo contro il re Perseo, la popolazione dei Rodiesi, grande e opulenta, che era cresciuta grazie agli aiuti del popolo romano, fu infedele e ostile nei nostri confronti.
10. Intanto dal monte Vesuvio rilucevano fiamme ed alti incendi, il fulgore e il chiarore dei quali erano fatti risaltare dalle tenebre della notte.
11. Nel frattempo Cesare, con quella legione che aveva con sé, e con i soldati che si erano radunati dalla provincia, fa tracciare un muro e un fossato dal lago Lemanno, che si immette nel Rodano, al monte Giura, che divide il territorio dei Sequani dagli Elvezi.

Pag. 254 n. 10

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di latino tradotte dal libro:
LL - Seconda Edizione