Cassius
Community

Quas herbas pecudes non edunt, homines edunt. Gallinae circumlatae sunt …

Il Tantucci Plus 2

Pagina numero: 70

Esercizio numero: 28

1. Quelle erbe che gli animali non mangiano, le mangiano gli uomini.

2. Vennero fatte girare galline e uova d’oca, e Trimalcione, affinché le mangiassimo, disse che quelle erano galline disossate.

3. Quello mangia più di quanto contiene, e con enorme ingordigia appesantisce il ventre gonfio e ormai disabituato alla funzione di ventre, al punto da vomitare tutte le cose con sforzo maggiore di quello col quale le ha ingurgitate.

4. Virgilio lasciò per testamento i suoi scritti agli amici Vario e Tucca, alla condizione che non pubblicassero nulla che non fosse stato pubblicato da egli stesso.

5. Il poeta Filemone, mentre un asinello divorava dei fichi che erano stati preparati per lui e che erano stati posti al suo cospetto, chiamò un giovane schiavo affinché lo mandasse via: dopo che costui fu arrivato quando ormai erano già stati tutti mangiati, (Filemone) disse: Dato che sei stato tanto lento, ora da’ da bere vino puro all’asinello!