Cassius
Community

Versione | pag. 270 n. 11 → Cicerone contro Catilina

LL - Seconda Edizione

Pagina numero: 270

Versione numero: 11

Cicerone contro Catilina

Quanto a lungo codesta tua furia, o Catilina, si prenderà gioco di noi? Fino a quale limite si spingerà avanti la sfrontata temerarietà? Non ti hanno per niente turbato il presidio notturno del Palatino, le sentinelle della città, il timore del popolo, l’accorrere in massa di tutti i cittadini onesti, questo luogo sorvegliato dive è stato convocato il Senato, le facce e i volti di questi senatori? Che cosa hai fatto ieri notte? Dove sei stato? Chi hai convocato? Che decisione hai preso? Forse che qualcuno di noi non sa questo?

Versione tratta da: Cicerone
Pag. 270 n. 11

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di LL - Seconda Edizione