Cassius
Community

Donum Quaderno 1 - pag. 62 n. 6 → Il dono di Prometeo

Donum Quaderno 1

Pagina numero: 62

Versione numero: 6

Il dono di Prometeo

Per gli uomini primitivi la vita fu più simile a quella degli animali che a quella degli dei. Inesperti dell’agricoltura, esposti a moltissimi pericoli, essi percorrevano campi e foreste, conducevano l’esistenza alla maniera delle bestie. Ma Cerere, dea delle messi, fu piuttosto benevola nei confronti degli uomini e insegnò l’uso del grano. Successivamente Prometeo desiderò per gli uomini uno stile di vita meno selvaggio, meno duro, e più adatto alla fragilità umana. Perciò, con l’aiuto di Minerva, salì al cielo, da dove, con l’inganno, da lui fu sottratto il fuoco. E l’impresa era felicemente riuscita, ma Giove scoprì l’inganno. Con il dono del fuoco, Prometeo rese gli uomini quasi tanto ricchi quanto gli dei, ma Giove punì il furto del fuoco più severamente di tutti gli altri crimini. Presso gli uomini, però, permarrà sempre la fama di Cerere e di Prometeo.

Pag. 62 n. 6

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di latino tradotte dal libro:
Donum Quaderno 1