Cassius
Community

Prisci homines certas sedes non habebant sed in obscuris speluncis …

ALIAS

Pagina numero: 173

Versione numero: 85

La vita degli uomini primitivi

Gli uomini primitivi non possedevano dimore fisse, ma abitavano in caverne oscure, dove si procuravano un sicuro rifugio dai fulmini, dalla violenza delle piogge e dai freddi dell’inverno. Nelle notti estive riposavano sotto i rami, di tanto in tanto prendevano anche sonno sui rami degli alberi. Conducevano una vita primitiva e selvatica, e non praticavano il commercio; ogni giorno, infatti, vagavano per i boschi, e placavano la fame per mezzo dei pesci, o per mezzo della carne delle belve, o per mezzo delle ghiande. Coprivano i corpi per mezzo delle pelli degli animali selvatici. Successivamente, poco alla volta, dagli esseri umani venne abbandonato uno stile di vita tanto primitivo: infatti, vennero costruite da tutti piccole capanne vicine ai fiumi. Poi, tutti impararono a coltivare i campi e a pascolare le greggi, e fondarono i primi villaggi. Così si arrivò allo sviluppo delle città.

Pag. 173 n. 85

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di ALIAS