Cassius
Community

Esercizio | pag. 221 n. 8 →

Grammatica Picta 1

Pagina numero: 221

Esercizio numero: 8

1. Al primo arrivo del nostro esercito, gli Atuatuci compivano frequenti scorrerie fuori dalla città, e si scontravano con i nostri in piccoli combattimenti.
2. Tutte le città sono condannate a morte: alcune le distruggeranno le guerre, altre le consumeranno la pigrizia, la pace e lo sfarzo.
3. Presto ricorderemo le guerre dei Romani contro i Germani, insieme alle cause e agli avvenimenti.
4. Epaminonda era moderato, avveduto, serio; esperto di guerra, forte di mano, di grandissimo coraggio.
5. L’esercito veniva condotto girovago per l’intero bosco.
6. Anche le pietre e i luoghi disabitati risponderanno alla voce dei poeti, bestie spesso spietate vengono domate dal canto, e restano immobili.
7. Per ordine di Cesare, molti (uomini) venivano percossi e venivano uccisi dai soldati, molte case venivano abbattute, la piazza si era riempita di soldati armati.
8. L’estate era ormai al termine, e il periodo delle elezioni consolari era vicino.
9. Nel frattempo Bruto e Cassio, gli assassini di Cesare, provocarono un’enorme guerra: infatti, essi si erano impossessati di molti eserciti attraverso la Macedonia e l’Oriente.
10. Il mondo nel complesso si divide in tre parti: l’Europa, l’Asia e l’Africa; l’inizio è dall’Occidente e dallo stretto di Cadice: per colui che entra da qui a destra c’è l’Africa, a sinistra l’Europa, e tra queste l’Asia.

Pag. 221 n. 8

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Grammatica Picta 1