Cassius
Community

Esercizio | pag. 334 n. 3 →

Tu Quoque

Pagina numero: 334

Esercizio numero: 3

1. A causa dell’oscurità, non abbiamo visto nessuno.
2. I maggiorenti di tutta quanta la città attendevano il console vincitore con grande gioia.
3. Non ambisco a nulla, non sono bramoso di niente.
4. Da Annibale, durante la Seconda Guerra Punica, fu saccheggiata quasi l’Italia intera.
5. Nessun generale non conosce le imprese di Cesare.
6. Non trascorrere nessun giorno ozioso, fa’ invece ogni giorno qualcosa!
7. Spediscimi qualche fiore del tuo giardino!
8. Alcuni uccelli realizzano i nidi sugli alberi, altri sulla terra, altri ancora sotto i tetti delle case.
9. Socrate si riteneva cittadino del mondo intero.
10. Vi fu un certo tempo nel quale gli uomini trascorrevano la vita nelle caverne.
11. Nessuno, se non il vincitore, trasforma la guerra in pace.
12. Non pensammo mai nulla di più difficile.
13. Uno è schiavo del piacere, un altro dell’avidità, un altro ancora di una qualche futile speranza.
14. Aprite in fretta la porta, o ancelle: ha bussato qualcuno. Non avete forse udito?
15. Certe erbe, che gli antichi già conoscevano, sono benefiche per gli uomini.
16. L’acqua di tutti i fiumi sgorga nel mare.
17. Attendo un tale, a voi sconosciuto.
18. L’intera umanità non ricerca forse la pace e il bene?
19. Ho energie maggiori di entrambi voi.
20. Né l’uno, né l’altro ostaggio disse le cose che aveva visto.

Pag. 334 n. 3

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Tu Quoque