Cassius
Community

Verba Manent 1 - pag. 487 n. 6 → La volpe e l'aquila

Verba Manent 1

Pagina numero: 487

Versione numero: 6

La volpe e l'aquila

I potenti devono temere gli umili, poiché, agli uomini maltrattati ed astuti, la vendetta si offre facilmente. Un giorno un’aquila sottrasse dei cuccioli di volpe, e li mise nel nido per i pulcini, affinché li mangiassero come cibo. La madre delle piccole volpi inseguì l’aquila e le disse così: Ti prego di restituirmi i miei cuccioli al fine di non arrecare a me, madre sventurata, un dolore tanto grande. L’aquila non prese in considerazione le parole della volpe, poiché, nel luogo elevato, si riteneva al sicuro. La volpe, a quel punto, rubò da un altare una fiaccola ardente e circondò tutto l’albero con le fiamme, affinché anche all’aquila fosse arrecato un grande dolore. L’aquila, al fine di strappare al pericolo della morte i suoi pulcini, riconsegnò alla volpe i cuccioli illesi.

Versione tratta da: Fedro

Pag. 487 n. 6

→ Potentes debent humiles metuere quia hominibus vexatis et callidis …

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di latino tradotte dal libro:
Verba Manent 1