Cassius
Community

Versione | pag. 411 n. 123 → La battaglia di Azio

Mirum Iter 1

Pagina numero: 411

Versione numero: 123

La battaglia di Azio

Dopo che, attraverso continui litigi, Ottaviano e Antonio avevano stipulato un patto, Ottaviano ottenne l’Italia e la Spagna, ad Antonio toccò il dominio delle regioni d’Oriente. Ottaviano, per via delle importanti imprese e per via dell’integrità della condotta, suscitava l’ammirazione dei cittadini; Antonio aveva stabilito la (sua) dimora ad Alessandria, e insieme a Cleopatra, la regina dell’Egitto, viveva nella dissolutezza. Inoltre, per amore e su spinta di Cleopatra, (Antonio) era sul punto di ordire la rovina per l’Impero di Roma. Perciò il Senato, su esortazione di Ottaviano, dichiarò guerra ad Antonio e alla regina dell’Egitto. Così, nel mese di Settembre, nel golfo di mare di Azio, le truppe dei duumviri combatterono una guerra navale; eserciti e flotte erano pari, e combatterono con grande valore. L’esito della guerra fu per lungo tempo incerto, tuttavia Cleopatra, d’un tratto, fuggì con una rapida imbarcazione, poiché aveva intenzione di ritornare in patria; a quel punto anche Antonio, dimentico del dovere di un comandante supremo, fece vela verso Alessandria. Ai soldati di Antonio il disertore, che erano stati vinti ed abbattuti nell’animo, Ottaviano promise la salvezza ed il perdono.

Pag. 411 n. 123

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Mirum Iter 1