Cassius
Community

Postero die procul a castris hostes in collibus constiterunt rarique se …

Latino ad hoc 2

Pagina numero: 80

Versione numero: 45

Attacco dei Britanni e contrattacco dei Romani

Il giorno seguente i nemici si fermarono sui colli lontano dall’accampamento e si mostravano sparpagliati e provocavano i nostri cavalieri alla battaglia, in maniera più sommessa del giorno prima. Ma a mezzogiorno, dopo che Cesare ebbe inviato per il foraggiamento tre legioni e tutta la cavalleria insieme al luogotenente C. Trebonio, all’improvviso piombarono addosso ai foraggiatori da tutte le direzioni, cosicché non erano distanti dalle insegne e dalle legioni. I nostri dovettero fare accanitamente un assalto contro i Britanni, e così li respinsero e non smisero di inseguirli: i cavalieri, confidando in questo aiuto, poiché vedevano dietro di loro le legioni, portarono alla rovina i nemici e, dopo aver ucciso un gran numero di loro, non dettero loro la possibilità né di raccogliersi, né di fermarsi, né di scendere dai carri. Da questa fuga si allontanarono immediatamente le truppe ausiliarie che erano arrivate da tutte le parti, e dopo di allora i nemici non combatterono mai più con noi con le truppe al completo.

Versione tratta da: Cesare

Pag. 80 n. 45

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Latino ad hoc 2