Cassius
Community

Versione | pag. 372 n. senza numero → Numa Pompilio e Tullo Ostilio

Verba Manent 1

Pagina numero: 372

Versione numero: senza numero

Numa Pompilio e Tullo Ostilio

Dopo Romolo, venne fatto re Numa Pompilio, che non fece assolutamente nessuna guerra, ma giovò alla città non meno di Romolo. Infatti egli, da una parte, fondò tradizioni e leggi per i Romani, i quali, a causa della consuetudine dei combattimenti, ormai erano considerati predoni e semibarbari, dall’altra, divise l’anno in dieci mesi e costruì a Roma molti templi. Morì a causa di una malattia dopo quarantadue anni di regno. A lui succedette Tullo Ostilio, che riprese le guerre e sconfisse gli Albani, che si trovano a dodici miglia dalla città di Roma. Sconfisse in guerra i Veienti e i Fidenati, dei quali gli uni si trovano a sei miglia di distanza dalla città di Roma e gli altri a diciotto miglia, ed ampliò la città, poiché annetté il colle Celio. Dopo che aveva regnato per trentadue anni, venne colpito da un fulmine e bruciò insieme alla propria casa.

Versione tratta da: Eutropio
Pag. 372 n. senza numero

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Verba Manent 1