Cassius
Community

Versione | pag. 205 n. 13 → Prima della battaglia di Farsàlo

Il Tantucci Plus 2

Pagina numero: 205

Versione numero: 13

Prima della battaglia di Farsàlo

Anche Pompeo, come si seppe in seguito, su incitamento di tutti i suoi aveva deciso di scontrarsi in battaglia. E infatti, anche in assemblea, nei giorni precedenti, aveva detto che avrebbe sbaragliato senza fatica l’esercito di Cesare. Dal momento che molti si erano stupiti di ciò (ossia: “di tale affermazione”), egli disse: “So che io prometto una cosa quasi incredibile ma, affinché voi andiate in battaglia con animo più deciso, ascoltate la logica del mio piano! Ho convinto i nostri cavalieri (e loro mi hanno garantito che lo avrebbero fatto) ad attaccare, quando i nemici siano venuti più vicino, l’ala destra di Cesare, dal lato scoperto, e a respingere l’esercito scompigliato, una volta che la schiera sia stata circondata alle spalle. E così, senza pericolo delle legioni e pressoché senza danno, porteremo a termine la guerra. Ciò, inoltre, non è difficile, visto che siamo tanto forti in fatto di cavalleria”. Allo stesso tempo, li avvertì di stare pronti nell’animo per il giorno seguente, e, poiché ci sarebbe stata la possibilità di combattere, come spesso avevano domandato con insistenza, di non deludere l’aspettativa sua, né dei rimanenti altri.

Versione tratta da: Cesare
Pag. 205 n. 13

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Il Tantucci Plus 2