Cassius
Community

Versione | pag. 229 n. 128 → Integrità di vita

ALIAS

Pagina numero: 229

Versione numero: 128

Integrità di vita

Anche se l’Ateniese Focione fu spesso a capo di eserciti, e ottenne insigni magistrature, tuttavia, di lui, fu molto più nota l’onesta di condotta, che l’attività di ambito militare. E così la memoria di questa è nulla, mentre di quella (è) grande la fama, e per questa ragione egli fu chiamato con il soprannome “il Probo”. Fu infatti sempre povero, sebbene potesse essere ricchissimo per gli onori e le cariche che gli venivano date dal popolo. Poiché Focione respinse i doni che (gli) erano stati offerti dal re Filippo, gli ambasciatori gli dissero così: Pensa ai tuoi figli, ed accetta i doni. A costoro egli rispose: Se i miei figli saranno simili al padre, questo medesimo piccolo podere, che ha fatto arrivare me a questa posizione, manterrà (anche) loro; se invece saranno dissimili, non voglio che, a mie spese, sia alimentato e accresciuto il loro lusso.

Versione tratta da: Cornelio Nepote
Pag. 229 n. 128

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di ALIAS