Cassius
Community

ALIAS - pag. 211 n. 115 → Discorso di Demostene contro Filippo di Macedonia

ALIAS

Pagina numero: 211

Versione numero: 115

Discorso di Demostene contro Filippo di Macedonia

Filippo, il re dei Macedoni, aveva chiesto agli Ateniesi alcuni oratori, poiché desiderava stipulare la pace con gli Ateniesi. Allora Demostene, un famosissimo oratore, che era ostile a Filippo, narrò ai suoi concittadini questo racconto: Una volta, i lupi inviarono ai pastori degli ambasciatori, i quali dissero: Mettete da parte le vecchie inimicizie e stipulate con noi un patto di amicizia! Infatti, i nostri animi saranno facilmente riconciliati se consegnerete a noi i cani, nei quali risiede la causa dei litigi. Allora i pastori stettero ai patti, e per speranza di sicurezza, consegnarono quelli che avevano come custodi fedeli delle proprie pecore. E così i lupi straziarono tutte le greggi. Demostene disse così: I cani sono i custodi del gregge, gli oratori sono i custodi della libertà. Anche Filippo chiede agli Ateniesi gli oratori poiché vuole sopraffare la città.

Pag. 211 n. 115

→ Philippus, Macedonum rex, aliquot oratores ab Atheniensibus …

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di latino tradotte dal libro:
ALIAS