Cassius
Community

Esercizio | pag. 467 n. 10 a →

Lingua e Cultura Latina 1 Edizione Gialla

Pagina numero: 467

Esercizio numero: 10 a

1. Filippo e il figlio di lui, Alessandro, superarono tutti gli altri re della Macedonia in fatto di gloria delle imprese: il secondo morì a Babilonia, a causa di una malattia inattesa e rapida, il primo venne ucciso ad Ege, da Pausania, nelle vicinanze di un teatro, con l’inganno.
2. Toglimi questa paura: se è fondata, affinché io non sia colto alla sprovvista, se invece è infondata, affinché io smetta una buona volta di aver paura.
3. Mentre nell’accampamento di Pompeo avvenivano queste cose, Cesare conquistò i luoghi limitrofi.
4. Ti prego di venirmi in soccorso in questa circostanza.
5. Di certo noi, che siamo inesperti di queste cose, non possiamo capirle.
6. Quel grande Scipione Africano, presso Zama, in Africa, sconfisse Annibale e l’esercito di lui.
7. Costui fu causa di guerra, fu causa di sciagura e di rovina per questo Stato.
8. Da Epicuro venne detto anche quel famoso motto: Se vivrai secondo natura, non sarai mai povero, se vivrai secondo le chiacchiere, non sarai mai ricco.
9. Questo fu per te dannoso, ciò sarà per te di giovamento.
10. Cesare e Pompeo combatterono tra loro per lungo tempo: pressappoco tutta la nobiltà appoggiava il secondo, il popolo (appoggiava) il primo.

Pag. 467 n. 10 a

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Lingua e Cultura Latina 1 Edizione Gialla