Cassius
Community

Esercizio | pag. 382 n. 10 →

Lingua e Cultura Latina 1 Edizione Gialla

Pagina numero: 382

Esercizio numero: 10

1. Vince per sempre (ossia: “in maniera duratura”) colui che si avvale della clemenza.
2. Immediatamente le coorti compiono un assalto da tutte le direzioni, e si impadroniscono di un cospicuo bottino.
3. Lo Spartano Agesilao fu un re per titolo, non per ruolo, così come tutti gli altri re Spartani.
4. Di tanto in tanto gli occhi possono non assolvere al loro compito.
5 Gli dèi non si nutrono né di cibi, né di bevande.
6. Castore e Polluce nacquero da Giove e da Leda.
7. La Mosa sgorga dalla catena dei Vosgi, che si trova nel territorio dei Lingoni.
8. Comincia a valutarlo sulla base del valore, non degli anni!
9. Eumene, quanto ad astuzia e vivacità d’ingegno, superava tutti.
10. Coloro che vogliono godere di una pace duratura, devono essere allenati alla guerra.
11. La vita della quale godiamo è breve.
12. Dione si impadronì di tutta quella parte della Sicilia che era stata sotto l’autorità di Dionigi.
13. I Numidi si nutrivano per lo più di latte e della carne degli animali selvatici (ferina: “degli animali selvatici”).
14. O Annibale, tu sai vincere, ma non sai sfruttare la vittoria.

Pag. 382 n. 10

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Lingua e Cultura Latina 1 Edizione Gialla