Cassius
Community

Esercizio | pag. 258 n. 6 →

Ludus in Tabula 1

Pagina numero: 258

Esercizio numero: 6

1. La pace venne convalidata: fu ingiusta nei confronti dei vinti.
2. Gli ambasciatori vennero fatti entrare nel Senato e tennero questo discorso.
3. Cimone, infatti, aveva una straordinaria eloquenza, un’eccezionale generosità, grande competenza sia di diritto civile, sia di arte militare, poiché, sin da fanciullo, aveva militato negli eserciti insieme al padre. E così, costui, da una parte, mantenne il popolo cittadino sotto la propria sovranità, dall’altra, grazie all’autorevolezza, ebbe moltissima influenza presso l’esercito.
4. Passa in rassegna tutti codesti, dai più umili sino ai più potenti: questo chiama, quello difende, un altro giudica. Chiedi di costoro, li riconoscerai da questi tratti: quello è un sostenitore di quell’altro, questo (è un sostenitore) di quello; nessuno appartiene a sé stesso.
5. Alcibiade venne abbandonato da costui e, tramite Trasibulo, il figlio di Licio, venne accolto dall’esercito; dunque venne nominato pretore presso Samo.
6. Abitano la Gallia i Belgi, gli Aquitani e i Galli. Tutti costoro sono differenti tra loro per lingua, per istituzioni e per leggi. I più forti tra tutti costoro sono i Belgi, per il fatto che i mercanti non si recano affatto spesso presso di loro.
7. Filippo morì dopo che aveva regnato per molti anni. A costui succedette il figlio Alessandro, differente dal padre sia in fatto di valore, sia in fatto di difetti. Quest’ultimo trattava le guerre in maniera aperta e con la forza, quello (trattava le guerre) per stratagemmi.
8. Alessandro non si accaniva contro il nemico, ma contro i suoi, ed esercitava i poteri contro gli amici.
9. E contro questo male comune non si è lamentata soltanto la massa ed il volgo sconsiderato.
10. Tasgezio era nato tra i Carnuti da famiglia molto importante. A costui Cesare, per il valore di lui e per la benevolenza di lui nei suoi confronti, poiché in tutte le guerre (Cesare) si era avvalso del suo impareggiabile contributo,   aveva restituito il rango degli antenati.
11. Questo giorno ha posto fine sia alla gloria di supremazia, sia all’antica libertà di tutta quanta la Grecia.
12. In Germania ci sono gli alci. L’aspetto e la colorazione delle pellicce di questi è molto simile a quella dei capri, ma sono un po’ superiori in fatto di grandezza, inoltre sono senza corna (lett.: “sono mutili di corna”) ed hanno zampe senza giunture ed articolazioni.
13. Non ho tempo per codeste sciocchezze; c’è un’importante faccenda tra le mani.

Pag. 258 n. 6

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Ludus in Tabula 1