Cassius
Community

Donum Quaderno 1 - pag. 90 n. 8 a → Lo spartano Pausania (II)

Donum Quaderno 1

Pagina numero: 90

Versione numero: 8 a

Lo spartano Pausania (II)

Pausania innanzitutto fu rimproverato per il fatto che a Delfi aveva posto un tripode d’oro dal bottino con un’iscrizione, nella quale c’era questa frase: (che) sotto la sua guida i barbari erano stati annientati presso Platea, e per la sua vittoria dunque aveva offerto quel dono ad Apollo. Gli Spartani,raschiando, cancellarono questi versi e non scrissero altro che i nomi delle città con l’ausilio delle quali i Persiani erano stati sconfitti. Dopo quella battaglia, mandarono il medesimo Pausania con una flotta comune a Cipro e in Ellesponto, affinché scacciasse le postazioni dei barbari da quelle regioni. Eseguì quell’impresa con uguale successo e di nuovo cominciò ad aspirare a un potere maggiore.

Pag. 90 n. 8 a

→ Pausanias primum est reprehensus, quod ex praeda tripodem aureum Delphis posuisset …

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di latino tradotte dal libro:
Donum Quaderno 1